News

 

La formazione Progresso e? il primo passo verso il successo professionale: le date dei corsi 2018 sono online  > più...

Ratificato il nuovo contratto collettivo di lavoro per il settore alberghiero e della ristorazione svizzero > più...

Accordo delle delegazioni negoziali su una proposta per il nuovo contratto collettivo di lavoro del settore alberghiero e della ristorazione svizzero
> più...

Nuovo CCNL per il settore alberghiero e della ristorazione con carattere obbligatorio generale a partire dal 2017 > più...

Il rapporto annuale e il conto annuale si presentano in una nuova veste. > più...

I vantaggi di Progresso – L'industria alberghiera e della ristorazione lancia la
campagna per la formazione di base
> più...

40 anni di CCNL – Insieme per l'industria alberghiera e della
ristorazione svizzera

> più...

Il Contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) a portata di mano in ogni momento: l’industria alberghiera e della ristorazione lancia una propria app
> più...

Esito delle trattative tra le parti sociali del CCNL dell’industria alberghiera e della ristorazione per il 2013

Contesto generale difficile per l’economia

Negli ultimi mesi il dialogo tra le parti sociali nel settore alberghiero e della ristorazione è stato contrassegnato dalla difficile situazione economica che grava sul settore, pesantemente segnata dalla eccessiva forza del franco, dalla crisi del debito nell’Eurozona e dalle difficoltà cui è confrontata l’economia in generale. Le parti sociali concordano sul fatto che precisamente in questo tipo di costellazione la solidità dei rapporti tra le parti sociali e del contratto collettivo nazionale assumono un’importanza determinante, e che la responsabilità per il settore deve essere assunta congiuntamente dalle parti sociali.

Su queste premesse, le associazioni sindacali Hotel & Gastro Union, Unia e Syna e le organizzazioni padronali hotelleriesuisse, GastroSuisse e Swiss Catering hanno tenuto una serie di colloqui, sfociati nei seguenti risultati:

Esito delle trattative

Conto tenuto dell’introduzione della tredicesima mensilità a partire dal 1° gennaio 2012, i salari minimi previsti dal CCNL non saranno aumentati col 1° gennaio 2013. Sarà invece compensato, con effetto nel 2014, il rincaro medio cumulato, sinora non compensato, del periodo dal 2009 al 2012. Entro il 2015 i salari minimi saranno adeguati al rincaro medio del biennio 2013-2014. La validità del contratto collettivo sarà prolungata di due anni, ossia fino a fine 2015. Qualora l’economia dovesse trovarsi in situazione d’emergenza, le parti sociali hanno previsto tre momenti prestabiliti per eventuali trattative (primavera e autunno 2013, primavera 2014), che in caso  di mancata intesa offrono tre possibilità di disdetta straordinaria con 12 mesi di preavviso. Le parti sociali hanno peraltro convenuto di intavolare trattative a partire dall’inizio dell’anno venturo per dare un seguito allo sviluppo del contratto collettivo nazionale di lavoro.

In caso di domande, si prega di rivolgersi a:

hotelleriesuisse
Andreas Merk,
resp. comunicazione
+41 31 370 41 40
media@hotelleriesuisse.ch
GastroSuisse
Brigitte Meier,
resp. comunicazione
+41 44 377 53 53
brigitte.meier@gastrosuisse.ch
Swiss Catering Association
Philipp Küng,
membro del comitato direttivo
+41 43 814 10 70
philipp.kueng@sv-group.ch
Hotel & Gastro Union
Stefan Unternährer,
resp. politica sociale
+41 79 598 11 14
stefan.unternaehrer@hotelgastrounion.ch
Unia
Mauro Moretto, resp. settore industria alberghiera e ristorazione
+41 31 350 22 93
mauro.moretto@unia.ch
Syna
Claudia Stöckli,
resp. settore
+41 44 279 71 20
claudia.stoeckli@syna.ch