News

 

Il Contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) a portata di mano in ogni momento: l’industria alberghiera e della ristorazione lancia una propria app
> più... (PDF 113 KB)

Salari minimi validi dal 1.4.2018
> più... (PDF 790 KB)

Opuscolo informativo rielaborato per la formazione di base e perfezionamento online
> più...
(PDF 112 KB)

Art. 9 Sistema di retribuzione

  1. II sistema di retribuzione è stabilito nel contratto di lavoro. Si consiglia la forma scritta. In linea di principio è ammesso qualsiasi sistema di retri­buzione (salario fisso, salario basato sulla cifra d'affari o salari misti).

  2. Indipendentemente dal sistema di retribuzione adottato, il collaboratore ha diritto, ogni mese, al salario minimo di cui all'articolo 10 o 11.

    In caso di retribuzione basata totalmente o parzialmente sulla cifra d'affari, se il salario lordo mensile è inferiore al salario minimo, il datore di lavoro deve versare la differenza. Quest'ultima non può essere oggetto di compensazione con salari passati o futuri.

  3. Il sistema di retribuzione non può includere prestazioni volontarie della clientela (p.es. mance).

> Commentario...