Conferimento dell’obbligatorietà generale

Estratto del Decreto del Consiglio federale che conferisce obbligatorietà generale al contratto collettivo nazionale di lavoro dell’industria alberghiera e della ristorazione

Proroga e modifica del 26 novembre 2013

Il Consiglio federale svizzero decreta:

I
La validità dei decreti del Consiglio federale del 19 novembre 1998, del 17 dicembre 2001, del 12 dicembre 2002, del 30 gennaio 2003, del 8 dicembre 2003, del 24 dicembre 2004, del 29 settembre 2005, del 19 dicembre 2005, del 1° maggio2007, del 13 agosto 2007, del 17 Dicembre 2007, del 11 dicembre 2008, del 11 dicembre 2009 e del 12 giugno 2013* che conferiscono carattere obbligatorio generale al contratto collettivo nazionale di lavoro dell’industria alberghiera e della ristorazione, è prorogata.

*FF 1998 4400, 2001 5822, 2002 7468, 2003 1026 7040, 2005 131 5107 6681, 2007 3109 5565 7827, 2008 7947, 2009 7727, 2013 3981

II
Le disposizioni modificate qui di seguito, menzionate nel contratto collettivo nazionale di lavoro dell’industria alberghiera e della ristorazione, allegate ai decreti del Consiglio federale menzionati alla cifra I, sono dichiarate d’obbligatorietà generale:

Art. 10 Salari minimi

1.
Salari lordi minimi mensili applicabili ai collaboratori a tempo pieno che hanno compiuto 18 anni

dal 1.1.2014
(o stagione estiva 2014)
I a)
Collaboratori senza apprendistato CHF 3 407.—
b) Collaboratori senza apprendistato che hanno assolto una formazione Progresso
CHF 3 607.—

II Collaboratori che hanno concluso una formazione professionale di base di 2 anni con certificato federale di formazione pratica o ua formazione equivalente



CHF 3 707.—
III a) Collaboratori che hanno concluso una formazione professionale di base con attestato federale di capacità o una formazione equivalente

CHF 4 108.—

b) Collaboratori che hanno concluso una formazione professionale di base con attestato federale di capacità o una formazione equivalente e con 6 giorni di perfezionamento professionale nel ramosecondo l'articolo 19 CCNL


CHF 4 208.—

IV Collaboratori con esame di professione secondo l'articolo 27 lettera a) LFPr CHF 4 810.—

Ad ogni entrata in servizio e per un periodo di introduzione della durata massima di 6 mesi si può convenire, in un contratto di lavoro scritto, una riduzione del salario minimo secondo la categoria I del 10% al massimo per il 2012 e dell'8% al massimo dal 2013. Tale riduzione non è ammessa se il collaboratore è riassunto dallo stesso datore di lavoro o presso la stessa azienda dopo un'interruzione inferiore a 2 anni.

2.

I salari minimi di cui all'articolo 10 capoverso 1 non si applicano:
  • ai collaboratori con più di 18 anni di età immatricolati presso un istituto di formazione svizzero che svolgono una formazione a tempo pieno;
  • ai collaboratori con una capacità lavorativa ridotta che provengono da programmi di reintegrazione o d'incentivazione statali o autorizzati dallo stato;
  • ai praticanti ai sensi dell'articolo 11.
3. In caso di controversia, la Commissione paritetica di sorveglianza decide circa l'attribuzione di un collaboratore a una categoria, l'equipollenza di una formazione professionale o la possibilità di deroga ai salari minimi.

Art. 11 Salario minimo per praticanti

  1. I praticanti di scuole professionali alberghiere e di ristorazione domiciliate in Svizzera che assolvono la parte pratica del programma di formazione hanno diritto a un salario lordo mensile di almeno CHF 2172.–.

  2. I contributi che l'azienda in cui si svolge il periodo di pratica versa alla scuola professionale non sono parte integrante del suddetto salario minimo.

  3. Dal salario del praticante non si possono effettuare deduzioni a favore della scuola.

III
Il presente decreto entra in vigore il 1° gennaio 2014 e ha effetto sino al 31 dicembre 2017.

26 novembre 2013
In nome del Consiglio federale svizzero:
Il presidente della Confederazione, Ueli Maurer
La cancelliera della Confederazione, Corina Casanova